1 Dicembre 2022

Il Vitellone Bianco dell’Appennino IGP conquista Napoli a “Gustus”

Il Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP conquista Gustus, l’expo dei sapori mediterranei che si è tenuto alla Mostra d’oltremare di Napoli da domenica 20 a martedì 22 novembre scorsi. Il Consorzio di tutela, all’interno dello spazio istituzionale nel padiglione 4 – Stand 3088, ha fatto conoscere ai visitatori le caratteristiche della carne bovina certificata “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP” e la qualità garantita dal marchio e dalle attività di controllo del Consorzio sull’intera filiera: dall’allevamento alla macellazione fino alla ristorazione.

Nel corso della manifestazione il Consorzio di tutela, in collaborazione con l’Unione regionale cuochi della Campania ha organizzato presso l’area show cooking sala Federazione Italiana Cuochi due cooking show al giorno dove ha promosso il corretto utilizzo della carne di Vitellone Bianco in cucina.
Ogni cooking show ha visto la presenza del direttore, Andrea Petrini e di uno Chef dell’Unione reginale cuochi che ha preparato una o due ricette con la carne certificata di Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP.

“Per la prima volta  – afferma il direttore del Consorzio di tutela Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP  Andrea Petrini –  siamo stati a Napoli per partecipare a una delle manifestazioni più importanti in Italia, dedicata ai prodotti mediterranei
Un appuntamento che ha richiamato numerosi visitatori, operatori e buyer da tutto il Sud Italia e rappresenta una grande occasione per far conoscere da vicino la qualità della nostra carne, come riconoscerla e come utilizzarla al meglio in cucina.
Questi aspetti sono fondamentali per il nostro Consorzio, impegnato ogni giorno nel controllo dell’intera filiera per garantire allevatori, macellai e consumatori attraverso il rispetto del Disciplinare di produzione e il marchio di qualità IGP che accompagna il nostro prodotto dal 1998”.

Il Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale ha ottenuto la certificazione IGP nel 1998 ed è stato il primo marchio di qualità per le carni bovine fresche approvato dall’Unione Europea per l’Italia, indirizzato a qualificare la carne prodotta dalle razze bovine tipiche dei territori dell’Appennino centrale: Chianina, Marchigiana e Romagnola.
I bovini devono essere nati e allevati nell’area tipica e in aziende assoggettate ai controlli per la verifica del rispetto del disciplinare di produzione. La carne certificata con il marchio “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP” può essere venduta esclusivamente nei punti vendita autorizzati e controllati. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito www.vitellonebianco.it.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *